My Shopping

Sempre più spesso si tende a confondere le cialde caffè con le capsule, entrambe ormai molto utilizzate all'interno di appartamenti o uffici. In realtà esistono importanti differenze tra i due prodotti, e non solo dal punto di vista estetico. Andiamo a scoprirle nel dettaglio.

Cialde

Le cialde caffè sono composte da un involucro di carta e cellulosa, confezionate in ambiente protettivo e sigillate ermeticamente. La tipologia più diffusa sul mercato è quella che rispetta lo standard E.S.E. (Easy Serving Espresso), garanzia di preparazione semplificata della bevanda stessa. La presenza di tale marchio, sia sulla macchinetta che sulle cialde stesse, permette di identificare subito la compatibilità tra i prodotti ed evitare di incorrere in errori o problemi nella scelta. Ogni cialda viene prodotta in dose unica, con circa 7 grammi di polvere per ciascuna.  

Capsule caffè

Come nel caso delle cialde caffè, anche le capsule sono confezionate in atmosfera protettiva, con un quantitativo di polvere che varia tra i 5 ed i 7 grammi. L'involucro è costituito da alluminio e plastica, materiali che permettono di preservare al meglio qualità ed aroma del prodotto. A differenza delle cialde, sul mercato sono presenti sia capsule monodose che multidose, isolate o impacchettate insieme ad altre con materiali diversi per migliorarne ulteriormente le caratteristiche. È importante che siano sempre sottovuoto, in quanto la confezione aperta non consente di mantenere una perfetta qualità del prodotto. Sigillandole, infatti, le capsule possono durare fino a 3 anni. 

Dal punto di vista estetico, quindi, le cialde da caffè sono dei mini contenitori di carta e cellulosa, mentre le capsule sono degli involucri cilindrici di plastica. Queste ultime, grazie alla loro composizione, permettono di mantenere un aroma più intenso ed un gusto più ricco, destinato ai veri amanti dell'espresso da bar. Un'altra importante differenza riguarda l'impatto ambientale: le cialde, infatti, essendo composte da fogli di carta, sono destinate alla raccolta dell'umido, mentre le capsule al misto o alla plastica. Per questo motivo, diverse compagnie mondiali si stanno impegnando a promuovere il riciclo dei contenitori o l'adozione di soluzioni alternative e biodegradabili.