My Shopping

Una delle varianti più apprezzate del caffè espresso è senza dubbio il caffè macchiato, la cui preparazione richiede una certa dedizione e tecnica, in base anche a gusti personali, aroma ed intensità richiesti. Di seguito alcuni trucchi per diventare dei veri esperti ed evitare errori.

Caffè schiumato

Come detto in precedenza, la preparazione del caffè macchiato richiede una certa precisione, soprattutto per quanto riguarda le proporzioni degli ingredienti ed il giusto grado di montatura del latte. Può essere chiamato anche caffè schiumato, da non confondere assolutamente con il cappuccino o il latte macchiato, come spesso accade nei paesi esteri ed in alcune zone dell'Italia. È caratterizzato da un gusto più dolce e meno intenso rispetto all'espresso tradizionale e, in base ad alcuni studi recenti, a preferirlo sono le donne (77% contro il 23% degli uomini) tra i 18 ed i 24 anni. 

Ma quali sono le tecniche giuste per preparare il vero caffè macchiato? Per prima cosa bisogna preparare un espresso normale, preferibilmente con materia prima macinata fresca e di qualità. Al contempo va preparato anche il latte, di modo che entrambe le miscele abbiano pressoché la stessa temperatura nel momento in cui vengono mischiate. Questo secondo passaggio è di sicuro il più complesso e delicato, in quanto è fondamentale avere mano ferma ed attendere che vengano eliminate tutte le macro bolle d'aria all'interno. La temperatura ideale da raggiungere sarebbe di 55°, ma un occhio esperto è in grado di calcolare il tempo e capire, in base all'aspetto, il momento giusto in cui interrompere la preparazione. 

Una volta pronta, la crema di latte va aggiunta al caffè raggiungendo circa 3/4 della capienza totale della tazzina. Le quantità precise richiedono 7 grammi di caffè macinato, 15 di latte fresco ed una lettiera da 250 ml. La preparazione è rapida, ma anche un piccolo errore potrebbe compromettere la vista ed il gusto della bevanda. I meno esperti potranno risolvere il problema semplicemente acquistando una macchina da caffè di ultima generazione, la cui scelta sul mercato è ormai vastissima. Esiste anche una variante fredda del caffè macchiato, che prevede l'aggiunta di latte freddo al caffè caldo, ma è decisamente meno apprezzata da appassionati ed assidui bevitori.