My Shopping

Quello del caffè è uno dei momenti sacri ed irrinunciabili della giornata. Per molti sarebbe, infatti, impossibile partire senza una tazzina dal profumo inconfondibile e dal gusto intenso, ideale per svegliarsi ed affrontare al meglio il lavoro o lo studio. Ma quali sono le proprietà benefiche, e quali le controindicazioni, della seconda bevanda più consumata al mondo? 

Benefici del caffè

Sono innumerevoli i benefici derivanti dal consumo quotidiano di caffè, primo fra tutti il miglioramento dei livelli di energia e di alcune funzioni cerebrali. La caffeina stimola, infatti, l'azione di noradrenalina e dopamina, due neurotrasmettitori dall'effetto energizzante e capaci di migliorare memoria, umore ed attenzione. Sempre la caffeina è in grado di aumentare il metabolismo e stimolare il sistema nervoso affinché vengano bruciate le riserve di grasso. Davvero una buona notizia per chi è a dieta e sta provando davvero di tutto per ridurre il girovita. 

Una singola tazzina di caffè contiene sostanze nutritive importantissime, tra cui le vitamine B2, B3, B5, potassio e magnesio, per la circolazione (riduce il rischio di Alzhaimer e Parkinson) e la salute di sistema nervoso, occhi e pelle. Ma non solo, chi consuma abitualmente caffè ha meno probabilità di contrarre il diabete di tipo 2. Uno studio ha infatti dimostrato che ad ogni tazza di caffè corrisponde una riduzione del rischio di circa il 7%, numero davvero alto considerando che il diabete è una delle patologie più diffuse al mondo. 

Controindicazioni del caffè

Gli effetti benefici del caffè dipendono, naturalmente, anche dal consumo. Sempre secondo alcuni recenti studi, l'ideale sarebbe fermarsi a 4 tazzine al giorno, oltre le quali si potrebbe incorrere in alcune controindicazioni da non trascurare, tra cui tachicardia, nervosismo e difficoltà a prendere sonno. Insomma, lasciarsi andare ai piaceri di una buona tazzina di caffè è importante per essere sempre di buon umore, ma senza esagerare.