My Shopping

Da secoli si discute su come fare il caffè perfetto. Alcune regole sembrano ormai consolidate, mentre altre vengono spesso reinterpretate in base a gusti o abitudini. Esistono, in ogni caso, diversi trucchi e consigli su come preparare la vera moka a regola d'arte. Andiamo a scoprirli insieme. 

Come fare un buon caffè

Un buon caffè parte, innanzitutto, dalla qualità della materia prima. Usare miscele poco conosciute o non pregiate è il primo passo verso la cattiva riuscita di quella che è in assoluto la bevanda più amata, specialmente nelle regioni del Centro-Sud. Il secondo aspetto da non trascurare è l'acqua. A Napoli, la patria per eccellenza del buon caffè, consigliano di utilizzare un'acqua leggera e fresca per non alterare troppo il gusto e mantenere un sapore intenso. Mai utilizzare acqua bollita, che, perdendo molte delle sue proprietà, farebbe risultare il caffè poco corposo, quasi anonimo. 

Ma qual è il giusto mix caffè-acqua? Il decalogo recita di utilizzare un cucchiaino colmo per ogni persona con una quantità d'acqua mai eccessiva. Le caffettiere più utilizzate e diffuse sul mercato riportano le dosi corrette, ma molto spesso vengono re-interpretate in base ai gusti personali. Secondo alcuni la polvere di caffè dev'essere inserita in modo tale da formare un vero e proprio cono rovesciato, mentre altri consigliano di comprimerla all'interno del filtro e praticare piccoli fori per agevolare il passaggio dell'acqua sottostante. È importante che quest'ultima sia fredda, in quanto è consigliabile non accelerare troppo il processo di preparazione. 

Una volta messa la moka sul fuoco è fondamentale non abbandonarla per salvaguardare sia il gusto della bevanda che lo stato della caffettiera stessa. Il coperchio dev'essere sempre alzato in modo da evitare che la condensa alteri il gusto del caffè o, addirittura, lo bruci. Superata la fase della preparazione, ecco il momento tanto atteso, quello in cui prendiamo la tazzina, versiamo il caffè e ci apprestiamo ad assaporarlo in totale relax durante la giornata o al termine di un pranzo abbondante. Anche qui, la prima regola è quella di bere il caffè subito, quando è ancora molto caldo, per mantenere un gusto deciso ed assaporarne al meglio l'aroma. Una volta finito, pulire la moka senza utilizzare detersivi o sapone, ma semplicemente con acqua bollente. 

Queste sono le regole principali, ma non universali, su come fare il caffè. Adesso sta a voi, amanti della moka, scegliere se rispettarle o passare alle sempre più diffuse cialde. Se doveste optare per la seconda scelta non esitate ad acquistare i prodotti direttamente sul nostro e-commerce.